Oncologia


Informazioni generali sui tumori della testa e del collo

I tumori della testa e del collo costituiscono un capitolo complesso della oncologia, per la complessità e la molteplicità delle strutture che vanno a coinvolgere (organi di senso, quali la vista, la parola, l’udito, l’equilibrio, il gusto, l’olfatto; strutture vascolari che portano e raccolgono sangue dal cervello; strutture “fisiognomiche” che conferiscono specificità ed espressività ai tratti del volto).

Malgrado la delicatezza dell’approccio al tumore della  testa e del collo, è possibile ottenere risultati significativi in termini di prognosi, ovvero di possibilità di guarigione, e di preservazione della “funzione d’organo”, da un’appropriata stadiazione clinica (determinazione della sede e delle dimensioni del tumore primitivo, della presenza di metastasi linfonodali del collo e/o a distanza per via ematica) e conseguente pianificazione terapeutica (chirurgia; chirurgia + radioterapia; chirurgia + radio-chemioterapia).

Sono riportati di seguito punti chiave per ciò che concernono gli aspetti epidemiologici, diagnostici e terapeutici che caratterizzano i tumori della testa e del collo.

Tipologia di tumore

  • Tumori epiteliali: vie aereo-digestive superiori (cavo orale, mascellare superiore, faringe, laringe ed esofago cervicale);
  • Tumori delle ghiandole salivari: tumori benigni (più frequenti), maligni a basso ed alto grado di malignità;
  • Tumori della tiroide differenziati ed indifferenziati;
  • Tumori delle paratiroidi: benigni primitivi o secondari a stati di insufficienza renale cronica.

 

Fattori di rischio e/o favorenti:

  • Tumori epiteliali: fumo di tabacco, alcool, età avanzata, scarsa igiene orale, traumatismi odontogeni ripetuti, virosi del cavo orale (Hepes, HPV, mononucleosi, HIV), esposizione e polveri, presenza di lesioni precancerose;
  • Tumori della tiroide: esposizione a radiazioni ionizzanti, disfunzioni tiroidee (gozzo), tiroiditi.

 

Iter diagnostico:

  • Tumori epiteliali: visita ORL, endoscopia, biopsia, imaging (TAC/Risonanza Magnetica)
  • Tumori ghiandole salivari: visita ORL, ecografia ghiandola salivare e laterocervicale, esame cito-aspirativo (F.N.A.)
  • Tumori ghiandole endocrine (tiroide e paratiroidi): visita ORL, visita endocrinologia, endoscopia, ecografia tiroidea e laterocervicale, esame cito-aspirativo (F.N.A.) sotto guida ecografica.

 Iter terapeutico:

  • Tumori epiteliali: trattamento chirurgico del tumore primitivo (escissione con bisturi o laser e ricostruzione mediante lembi o trapianto di lembi prelevati dal medesimo paziente e collegati alla sede da ricostruire con tecniche di microchirurgia; nel caso della laringe exeresi laser o laringectomie parziali e/o subtotali di tipo ricostruttivo) e dei linfonodi del collo (svuotamento linfonodale laterocervicale). Eventuale radioterapia post-operatoria o radio-chemio-terapia.
  • Tumori ghiandole salivari: trattamento chirurgico del tumore primitivo (rimozione completa della ghiandola salivare con conservazione microchirurgica dei nervi espressivi del volto (nervo facciale), eventuale ricostruzione con lembo) e dei linfonodi del collo (svuotamento linfonodale laterocervicale). Eventuale radioterapia post-operatoria o radio-chemio-terapia.
  • Tumori della tiroide: trattamento chirurgico del tumore primitivo (tiroidectomia totale, con rimozione microchirurgica dei linfonodi dei nervi laringei inferiori che controllano la motilità delle corde vocali) ed eventuale rimozione dei linfonodi del collo (svuotamento linfonodale laterocervicale). Eventuale trattamento successivo con radioiodio e/o con radioterapia.
  • Tumori delle paratiroidi: rimozione chirurgica della paratiroide malata e controllo intra-operatorio delle altre paratiroidi.
Comments